Fuga in Guild Wars

Del perché mi piaccia il genere fantasy ne ho già parlato in precedenza, oggi però si cambia stile: non libri ma giochi.
È da poco stato rilasciato Guild Wars 2. Ho provato a resistere, a continuare a ripetermi di non acquistare quel gioco, ma poi ho ceduto.

La versione ufficiale è che un mio amico mi ha convinto mettendomi con le spalle al muro “o lo compri o te lo regaliamo per il compleanno“.
La realtà è che mi piace: mi piaceva l’uno (nonostante non abbia mai finito molti filoni della storia) e mi sta piacendo il due.

Ed i motivi sono i soliti: è un fantastico rifugio per curarsi delle ferite accumulate alla fine di una giornata, che sia stata vuota, piatta, monotona o semplicemente “normale”.
Perché è bello avere un mondo dove potere viaggiare senza preoccuparsi del costo della benzina. È bello avere un mondo con colori più vivi da vivere. È bello attraversare un mondo che sì, è ostile anche più del nostro, ma dove sai che pian piano guadagnerai abbastanza potere da poterlo controllare.
Inoltre, potere evocare un martello spettrale gigante che va a schiantare i tuoi nemici ha un che di liberatorio.

Quindi mi presento: per questa sera sono Martin Leaf, un sylvari risvegliato al crepuscolo. Di professione sono un guardiano. Il mio posto è in battaglia al centro della mischia, mentre con un colpo abbatto i nemici e con una magia curo gli alleati. Non so ancora quale sarà il mio futuro in questo mondo, ma so che sarà epico.

Guild wars 2 - screenshot

 

2 pensieri su “Fuga in Guild Wars

  1. Salve! Ha provato The Witcher 1 e 2? Hanno un “mondo” abbastanza limitato ma una graziosissima storia..(specialmente il 2)

    • Non lo conosco. Non sono un grande videogiocatore: la mia cultura a riguardo è molto carente. Comunque visti i video pare veramente interessante. Lo terrò da conto, grazie per la segnalazione 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*